Skip to content Skip to footer

Associazione Culturale Musicale Vincenzo Bellini – Gratteri (PA)

La storia

Il Complesso Bandistico “Angelo Tornabene” è stato costituito come gruppo portante dell’Associazione il 5 settembre 2004 in occasione del ‘I° Memorial Angelo Tornabene‘ alla presenza del Presidente dell’Associazione Filippo Drago, del Sindaco di Gratteri Avv. Giuseppe Muffoletto e dei familiari dell’illustre musicista gratterese, musicista prima e poi maestro della banda di Gratteri nel secondo dopoguerra.

Il complesso, che conta circa 30 componenti locali, è diretto dal 2005 dal M° Frenacesco Cangelosi, diplomato in corno al Conservatorio di Palermo. Sotto la sua guida ha avuto una costante crescita musicale permettendogli di conquistare un posto di rilievo nel panorama bandistico madonita.

La scuola di musica conta circa 15 allievi a partire da 8 anni istruiti per gli ottoni al M° Francesco Cangelosi e per le ance dal M° Franco Cuccia.

Il complesso si esibisce in concerto e nelle numerose manifestazioni civili e religiose a carattere locale e regionale. Partecipa di frequente a raduni e gemellaggi per confrontarsi con realtà musicali e culturali diverse.
Il Complesso esegue nelle manifestazioni marce militari esinfoniche di autori conterranei e italiani come Nunzio Ortolano,Nino IppolitoVincenzo CecereMichele LufranoPerrini, Salvatore MauroLuigi IngoF. MarchesielloOrsomando,Gino BelloA. Scorsone, Marchesiello, Marchesini.
Durante i concerti vengono eseguiti pezzi di musica pop e rock di autori italiani e stranieri, colonne sonore e brani da concertoarrangiati esclusivamente for symphonic band.

PresidenteFilippo DragoMaestroFrancesco CangelosiIndirizzoGRATTERI PATelefono(+39) 338 85 00 009Emailbandagratteri@gmail.comSito Webwww.associazionebellinigratteri.comFacebook@AssociazioneBelliniGratteriInstagram#Share

            

            

                        
            
            
assignment_turned_in Registrations
No Registration form is selected.
(Click on the star on form card to select)
Please login to view this page.
Please login to view this page.
Please login to view this page.